UNA FLOTTA DI UNITÀ MOBILI AMBULATORIALI.

Disponibili per effettuare prestazioni medico-diagnostiche direttamente presso le sedi operative dell’azienda

Scopri di più

CENTRI SANITARI CONVENZIONATI IN TUTTA ITALIA.

Siamo presenti su tutto il territorio nazionale tramite il nostro personale medico e paramedico

Un team di Medici Competenti, Infermieri Professionali, Tecnici sanitari, Consulenti amministravi e un network
di Strutture Sanitarie a disposizione per una sempre più efficiente esecuzione della sorveglianza sanitaria in tutta Italia.
Sapra, gli specialisti della Medicina del lavoro

Più di

30.000

Lavoratori

sottoposti a sorveglianza sanitaria

Più di

70

medici competenti

distribuiti su tutto il territorio italiani

Più di

250.000

prestazioni sanitarie

eseguite ogni anno nella medicina del lavoro

Più di

100

Strutture sanitarie partner

in tutto il territorio nazionale

Medicina del lavoro nella tua provincia

VAI

Sfoglia la
Brochure dei servizi

Guarda il
Video di presentazione

Servizio completo di

Sorveglianza sanitaria

Scopri di più

Servizi

Amministrativi e
consulenziali

Scopri di più

Servizi integrativi

Medico diagnostici

Scopri di più

Servizo di

Unità mobile
ambulatoriale

Scopri di più

Servizi sanitari per le

Strutture partner

Scopri di più

Organizzazione

Primo soccorso
aziendale

Scopri di più

Health & Safety
Project

Scopri di più

Welfare
Aziendale

Scopri di più

News.

04 / 05 / 2018

I sindacati riuniti per il corteo dedicato alla Sicurezza sul lavoro

Dopo il 28 Aprile, Giornata Mondiale della Sicurezza sul lavoro, istituita dall’ILO (International Labour Organisation), che ha avuto come tema principale il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute dei giovani lavoratori e della lotta al lavoro minorile, il 1 maggio un corteo scendeva in piazza per ricordare che la sicurezza sul lavoro è un argomento che non deve essere trascurato.  

La scelta del primo maggio sta a sottolineare che la Festa del lavoro e dei lavoratori ricorda la lotta e la ricerca del miglioramento delle proprie condizioni di lavoro, nella speranza di evitare gli infortuni e gli incidenti.

Il corteo tenutosi a Prato, ha sfilato per le vie della città e si è fermato in piazza Duomo, dove hanno parlato i leader sindacali.

Annamaria Furlan, leader della .....

...continua la lettura...

Leggi

18 / 01 / 2018

Ipotesi di omicidio colposo plurimo per l'incidente accaduto a Milano

“Ancora si muore nei luoghi di lavoro” per un possibile malfunzionamento dei dispositivi di allarme, che non hanno segnalato la fuoriuscita di monossido di carbonio e azoto.

 

E’ di martedì la notizia che vede coinvolti quattro operai in un incidente sul lavoro, accaduto in una fabbrica di Milano, nell'azienda metalmeccanica Lamina spa di via Rho. Purtroppo nell'incidente hanno perso la vita tre degli operai mentre un quarto è ricoverato in condizioni gravissime.

I sindacati dei metalmeccanici milanesi hanno proclamato due ore di sciopero per domani, venerdì 19 gennaio, per permettere ai lavoratori e ai cittadini di partecipare a una manifestazione che, alle 15.30, partirà da piazza San Babila e raggiungerà la prefettura per chiedere un incontro col prefetto Luciana Lamorgese. 

Purtroppo i numeri dell’Inail parlano chiaro, infatti in Italia, da gennaio a settembre 2017, i morti sul lavoro sono stati 769, ovvero 16 in più rispetto allo stesso periodo del 2016. Milano in tutto ciò si colloca al primo posto per numero di incidenti con il 33% rispetto all’intera regione. Sempre in Lombardia nei primi nove mesi del 2017 gli incidenti mortali sono stati 94 e Milano è in testa con 29 decessi. A fine 2017 il numero dei morti in Lombardia raggiunge la quota di 120, inclusi quelli in itinere. 

Dai Sindacati arriva la proposta di costituzione di una 'task force' per le ispezioni soprattutto nelle aziende, dove i dipendenti fanno lavori considerati più a rischio, composta da carabinieri dei nuclei specializzati, Asl e Inail, oltre all'estensione del "modello del protocollo Expo che, in un cantiere così grande, portò a pochissimi infortuni".

Il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro rimane ancora un “tema caldo” per la nostra società, Christian Gambarelli, segretario generale Fim cisl di Milano metropoli asserisce che - «la sicurezza sul lavoro deve essere la centralità della politica, in particolare in regione Lombardia, locomotiva della nostra Italia». 

Sicuramente l’impegno da parte della politica deve essere ingente, ma anche noi come cittadini, come lavoratori, come titolari di aziende possiamo far sì che certe dinamiche non accadano. Con la collaborazione reciproca che può esserci tra titolare e dipendenti per migliorare quelle che oggi sono le condizioni in molte aziende non ancora a norma.

Il Gruppo SAPRA, già da parecchi anni, lavora con centinaia di professionisti del settore su tutto il territorio nazionale, per migliorare e mettere a norma le aziende presenti in Italia.

Anche i nostri numeri sono positivamente cresciuti, ma solo per far sì che sul territorio gli infortuni diminuiscano.

Leggi

09 / 06 / 2017

Il Milleproroghe 2017 è legge: le principali novità per i professionisti.

Specializzati nella gestione della Salute e Sicurezza sul lavoro vogliamo focalizzare la nostra attenzione su quelle che sono le proroghe, al 31 dicembre 2017, in ambito antincendio, che coinvolgono alberghi, scuole, asili nido e nuove attività introdotte dal Dpr 151 del 2011.

Prorogato di un anno il termine per l’adeguamento alle norme antincendio nelle scuole, c’è tempo fino al 31 dicembre 2017 per mettersi in regola. Anche gli asili nido, soggetti a controllo da parte dei Vigili del fuoco, dovranno completare il primo ciclo di adeguamento alla regola tecnica verticale del 2014 (decreto del ministero dell’Interno del 16 luglio 2014) entro il 31 dicembre 2017. Tale termine era scaduto lo scorso 7 ottobre.

E’ proroga anche per gli alberghi. Viene posticipato al 31 dicembre 2017 il termine per l’adeguamento alla normativa antincendio delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del Dm 9 aprile 1994 (regola tecnica verticale) e in possesso dei requisiti per l’ammissione al piano straordinario biennale di adeguamento antincendio, approvato con decreto del ministero dell’Interno del 16 marzo 2012.

Inoltre è proroga di un anno anche per le “nuove attività” introdotte dal Dpr 151/2011. La scadenza, per l’assolvimento degli adempimenti prescritti dal Dpr 151/2011, da parte dei responsabili delle cosiddette “nuove attività” introdotte dal regolamento di semplificazione del 2011, slitta al 7 ottobre 2017. Si tratta di quelle attività che non erano assoggettate a controllo da parte dei Vigili del fuoco prima dell’entrata in vigore del Dpr 151/2011 e già esistenti alla sua data di pubblicazione (22 settembre 2011).

Per i rifugi alpini la data di riferimento per mettere in atto il piano di adeguamento suddiviso in più “step”, previsto dalla regola tecnica verticale (decreto del ministero dell’Interno 3 marzo 2014), non è più il 7 ottobre 2016, ma è spostata al 31 dicembre 2017.

Tutte le nostre Agenzie che potete trovare al link www.hspoint.it nella sezione Agenzie http://www.hspoint.it/it/agenzie sono a disposizione per una Consulenza Gratuita.

Ricerca la sede più vicina per maggiori informazioni e per la partecipazione ai corsi, mentre nella sezione http://affiliati.hspoint.it/CorsiPubblici.aspx si troveranno i corsi già in programma.

Leggi

08 / 06 / 2017

OBBLIGO PATENTINI PER TRATTORI, PROROGA AL 31 DICEMBRE 2017

Il Testo Unico per la Salute e Sicurezza nei Luoghi di lavoro (decreto legislativo 81/08) prevede che chiunque, utilizzi TRATTORI AGRICOLI E FORESTALI, deve essere formato e addestrato in modo adeguato e specifico, per consentire l’utilizzo delle attrezzature in modo idoneo e sicuro, anche in relazione ai rischi che possono essere causati ad altre persone.

A tal proposito viene pubblicata in Gazzetta ufficiale del 28 Febbraio 2017, n.49 la legge 27 febbraio 2017, n.19 di conversione del decreto milleproroghe 2016 (decreto legge 30 dicembre 2016, n.244) che proroga NUOVAMENTE il termine ultimo di formazione per la conduzione dei trattori agricoli (patentino).

Con quest’ultima proroga, non solo l’entrata in vigore dell’obbligo di formazione rispetto alle macchine agricole viene rimandato al 31 dicembre 2017, ma anche il termine di concretizzazione dei corsi di aggiornamento viene fissato al 31 dicembre 2018, per tutti coloro che dimostrano di aver condotto macchine agricole per almeno due anni alla data di entrata in vigore dell’Accordo stesso (12 marzo 2013).

SAPRA Group con il Network HS point, di oltre 250 affiliati su tutto il territorio Nazionale, eroga formazione per l’acquisizione dei patentini in tutta Italia e per gli aggiornamenti dei corsi già effettuati.

C’è tempo fino al 31 Dicembre visitando il sito www.hspoint.it nella sezione Agenzia al link http://www.hspoint.it/it/agenzie si potrà trovare la sede più vicina per partecipare ai corsi, mentre nella sezione http://affiliati.hspoint.it/CorsiPubblici.aspx si troveranno i corsi già in programma.

Leggi

HS Point

Scopri il nostro network
Health & Safety Point

L'agenzia della sicurezza sul lavoro. Scopri il Franchising SAPRA
dedicato alla sicurezza sul lavoro.

vai al sito

Sapra Safety

Sapra
Safety

Consulenza e formazione per la sicurezza
nei luoghi di lavoro

vai al sito

Sapra Safety

Safety shop, il negozio
online per la sicurezza

Abbigliamento da lavoro, scarpe da lavoro, antinfortunistica, antincendio,
anticaduta, primo soccorso, DPI

vai al sito

Sapra Safety

Centro
anticaduta toscano

Il centro di addestramento per la prevenzione della cadute dall'alto nei
lavori in quota, progettazione ed installazione linee vita

vai al sito


Sapra Health & Safety Group.

Azienda leader nel settore Salute e Sicurezza sul lavoro